Swipe to the right

​Abbinamento Vino e Risotto agli Asparagi

By Luca Stroppa 05 aprile 2019

Abbinamento Vino e Risotto agli Asparagi

“Only the Brave”, diceva Alexander Pope, “solo i coraggiosi”. Noi di Wineshop.it abbiamo ascoltato il consiglio del poeta inglese e abbiamo deciso di cucinare un risotto particolare, il cui ingrediente principale è un vegetale tradizionalmente nemico del vino. Stiamo parlando degli asparagi. Ma con un po’ di coraggio, tutto è possibile. Ecco allora che siamo riusciti ad individuare un possibile e coraggioso abbinamento anche per questo piatto.

Storia e Curiosità sugli Asparagi

L’Asparago è una pianta dalla storia millenaria, conosciuta e apprezzata fin dall’antichità. Le prime testimonianze risalgono addirittura agli Egizi, circa 2000 anni fa. Da qui, la loro coltivazione e il loro utilizzo in cucina si sarebbero diffuse in tutte le civiltà del Mediterraneo.

Pensate che i Romani, e in particolar modo gli imperatori romani, amavano così tanto questo vegetale, soprattutto per le sue proprietà diuretiche, che fecero costruire delle apposite navi incaricate di raccoglierlo navigando per tutto l’Impero. Queste navi, non a caso, erano chiamate “asparagus”.

Altrettanto note erano le sue proprietà afrodisiache. Pare che Napoleone si facesse cucinare un piatto contenente questo ingrediente ogni qual volta doveva ricevere visite piuttosto intime e riservate.

Il termine asparago deriva dal persiano “sperenga” o “asparag” ovvero “germoglio”. Il nome fa riferimento al fatto che la parte commestibile di questa pianta è proprio il suo germoglio e parte apicale, chiamato “turione”.

Si tratta di un vegetale estremamente versatile in cucina e non solo se si considera che, in passato, gli spazzacamini utilizzavano proprio le piante di asparagi per pulire i camini. È inoltre ritenuto fonte di felicità dato che contiene un particolare amminoacido, il triptofano, fondamentale per sintetizzare la serotonina, una sostanza che, secondo un mito non provato dalla scienza, se presente in abbondanza sarebbe la causa della nostra felicità.

Come e Quando il Risotto agli Asparagi

Gli asparagi sono un ingrediente che si presta ai più svariati usi e preparazioni in cucina. Possono essere gustati cotti o crudi, al forno o in padella, cotti al vapore o in acqua bollente; possono accompagnare uova, formaggi e carne oppure possono essere l’ingrediente base per una salsa, una minestra o un ripieno vegetariano.

Uno dei piatti in cui gli asparagi si esprimono al meglio è il risotto. Un grande classico di primavera, molto semplice e raffinato. Basta cuocere gli asparagi al vapore, tagliarne le punte e tagliare il resto a rondelle; preparare una padella con burro, olio e cipolla tritata, in cui far tostare il riso, a cui poi andranno aggiunte le rondelle di asparagi. Sarete così pronti per una cena romantica con una prima portata cremosa e di sicuro effetto.

Vino e Risotto agli Asparagi

L’abbinamento vino e asparagi è piuttosto complesso perché questo vegetale presenta un intenso sapore amarognolo che rischia di sovrastare e alterare quello del vino a cui viene abbinato.

Ma nessun abbinamento è impossibile, anzi un buon bianco dalle intense note aromatiche può sicuramente tener testa agli asparagi, fino ad esaltarne il sapore. Noi, ad esempio, abbiamo scelto un Sauvignon, intenso e di notevole personalità, ricco di profumi varietali e dalla grande persistenza.

Only the brave, ma neanche troppo…

  Loading...