Swipe to the right

​Abbinamento Vino e Risotto alla Zucca per Halloween

By Luca Stroppa 26 ottobre 2018

Abbinamento Vino e Risotto alla Zucca per Halloween

Per la notte di Halloween abbiamo intenzione di preparare una cena a tema. Come ingrediente principale per il nostro piatto non possiamo non scegliere la classica zucca, simbolo di questa ricorrenza, da cucinare con un altro prodotto tipico della nostra tradizione culinaria ovvero il risotto. E tra dolcetto e scherzetto scegliamo il Dolcetto: un gustoso bicchiere di vino rosso ideale per accompagnare il nostro risotto alla zucca.

Perché la Zucca ad Halloween?

Il motivo per cui la zucca è l’ingrediente classico di Halloween va ricercato in un’antica leggenda irlandese che ha come protagonista Jack, un giovane vizioso al quale nella notte di Ognissanti apparve il diavolo. Jack riuscì a scacciare le tentazioni al quale il diavolo lo sottopose costringendolo ad alzare bandiera bianca per tornare negli Inferi. Dopo la sua morte, il nostro protagonista fu allontanato dal Paradiso a causa della sua vita piuttosto sregolata e ricca di episodi riprovevoli e non fu accettato all’Inferno perché aveva osato “sfidare” e vincere le tentazioni del Diavolo. Fu così condannato a vagare, con un ramo infuocato in mano, in una terra di mezzo buia e oscura senza mai vedere una fine. Jack tentò in tutti i modi di escogitare un piano per illuminare il suo percorso il più a lungo possibile, finché trovò un cavolo di rapa con il quale proteggere la fiamma ed evitarne lo spegnimento.

La leggenda fu tramandata di generazione in generazione e il cavolo di rapa fu presto sostituito dalla zucca importata dagli Stati Uniti in Irlanda in grandi quantità. La zucca diventò quindi il simbolo di Halloween anche perché più facilmente malleabile e modificabile dei cavoli di rapa, oltre ad essere un ortaggio tipico della stagione autunnale.

Ecco dunque perché il nostro risotto è arricchito, per questa occasione, da gustosi pezzi di zucca ed ecco perché, nella notte di Halloween, troverete fuori da molte case zucche scavate con una torcia o una candela ad illuminarle.

Quando e Come il risotto alla zucca

Il risotto alla zucca è ideale per ogni occasione, cena o pranzo, gustoso e facile da cucinare. La preparazione è piuttosto agevole, semplicemente aggiungete al soffritto di cipolle dei dadini di zucca e del brodo vegetale in modo tale da far cuocere l’ortaggio e poi aggiungete, mano a mano, il vostro riso. Per il resto affidatevi al solito procedimento di preparazione del risotto con vino bianco e parmigiano.

In questa stagione autunnale non c’è nulla di meglio di questa ricetta, preparatela e non ve ne pentirete.

Quale vino abbinare al risotto alla zucca

Dolcetto o scherzetto? Per il nostro risotto la risposta è piuttosto semplice: Dolcetto, senza dubbio Dolcetto.

La zucca ha un persistente sapore dolce per cui abbiamo scelto un vino in grado di supportare e sopportare questa imponente dolcezza dell’ortaggio. Il Dolcetto, a dispetto del nome, è un vino secco, chiamato così perché nasce su terreni definiti “duset”, in piemontese “dossi”; un vino versatile, non troppo corposo ma allo stesso tempo dai profumi mandorlati e fruttati piuttosto intensi, non dolce ma amarognolo, morbido, fresco, estremamente vivo e piacevole, perfetto per accompagnare i sapori del nostro risotto senza sovrastarli.

  Loading...