Swipe to the right

​Abbinamento Vino e Cheesecake

By Luca Stroppa 06 giugno 2019

Abbinamento Vino e Cheesecake

Per festeggiare un compleanno o un’occasione speciale noi di Wineshop.it ci divertiamo a cucinare, nelle sue possibili innumerevoli varianti, uno dei dolci più diffusi al mondo, ovvero la cheesecake. Si tratta di una torta al formaggio immediatamente associata al mondo anglosassone e, in particolare, alla città di New York. In realtà, abbiamo scoperto che le sue origini sono molto più antiche e distanti dalla “Grande Mela”. Ma soprattutto la sua storia è in qualche modo legata alla nostra bevanda preferita …

Storia e Curiosità sulla Cheesecake

Nell’immaginario popolare, la cheesecake è una torta di origine americana, newyorkese nello specifico, dove si crede che sia stata pensata e cucinata per la prima volta. La verità storica è invece un’altra. La tradizione di cucinare torte al formaggio, dall’inglese “cheese” ovvero “formaggio”, “cake” ovvero “torta”, affonda le sue radici nei Giochi Olimpici dell’Antica Grecia. In queste occasioni venivano cucinate grandi quantità di torte al formaggio, considerate un alimento energetico e tonificante atto a rinvigorire il fisico degli atleti che partecipavano alla competizione. Le cheesecake di un tempo venivano accompagnate da un bicchiere di vino rosso, allo stesso modo considerato una bevanda energizzante. Addirittura, qualche atleta riempiva la borraccia proprio con questa bevanda!

Dai Greci, questa ricetta fu poi adottata dai Romani che cominciarono ad utilizzarla anche per altri scopi, come torta nuziale ad esempio, diffondendola in gran parte dei territori dell’Impero. La tendenza a creare torte con formaggio la ritroviamo anche in Italia, basti pensare alla pastiera napoletana o alla cassata siciliana.

Si pensa che furono proprio gli immigrati italiani ad esportare questo dolce negli Stati Uniti dove, a partire dal 1872, si cominciò a produrre la sua variante più famosa, quella con la Philadelfia. In quell’anno, il produttore caseario James Lewis Kraft, nel tentativo di ricreare il formaggio francese Neufchatel, inventò involontariamente una crema al formaggio che poi fu registrata come Philadelfia, immediatamente utilizzata come formaggio base della cheesecake.

Oggi, questa versione è senza dubbio la più famosa, ma come abbiamo visto non è stata la prima cheesecake ad essere cucinata.

Come e Quando la Cheesecake

Il mondo delle cheesecake è estremamente variegato, ogni nazione e ogni pasticciere professionista o dilettante ha la sua versione. Basti pensare che i formaggi utilizzati sono i più disparati: Philadelfia, Neufchatel, Ricotta, Mascarpone e tanti altri. Altrettanto vari sono gli ingredienti finali: frutta fresca, marmellata, ma non solo c’è chi la guarnisce con cioccolato, caffè, liquori, arachidi o nocciole, zenzero o uva sultanina.

Noi abbiamo optato per la ricotta, per le fragole e per i frutti di bosco. Abbiamo tritato i biscotti secchi per creare la base del nostro dolce e lo abbiamo amalgamato con zucchero e burro fuso e lasciato riposare in frigorifero. Ci siamo poi occupati della crema di formaggio, ottenuta con ricotta, uova e zucchero, latte, panna e succo di frutti di bosco. L’abbiamo aggiunta alla nostra base e abbiamo infornato il tutto. Dopo averla lasciata raffreddare abbiamo guarnito la nostra torta con fragole e frutti di bosco su una base di salsa ai frutti rossi.

Vino e Cheesecake

La cheesecake è una torta strutturata, consistente e ricca di sostanza. Questa succulenza va abbinata ad un vino importante, un vino da dessert persistente ma non eccessivamente alcolico, un vino versatile, vellutato capace di accompagnare la cremosità che caratterizza la cheesecake e dalla buona aromaticità, delicata e non stucchevole o tediosa, per armonizzarsi al meglio con la frutta rossa.

Noi di Wineshop.it abbiamo scelto un vino passito, un Malvasia delle Lipari Passito, dotato di una fragranza morbida e vellutata e di una buona struttura. In alternativa, potete puntare sulla freschezza e sull’eleganza delle Bollicine Nika di Volpaia, perfetto per accompagnare la grassezza della base di formaggio della cheesecake.

La torta e i vini giusti per rinvigorirci, proprio come gli atleti delle Olimpiade dell’Antica Grecia.

  Loading...