Swipe to the right

​I Vini per San Valentino

By Luca Stroppa 05 febbraio 2019

I Vini per San Valentino

Il 14 febbraio è il giorno più romantico che ci sia, è il giorno di San Valentino, celebrato da tutti gli innamorati in ogni angolo del pianeta tra cuoricini, cioccolatini, fiori, cene a lume di candela e, ovviamente, tanto vino. Ecco allora quale bottiglia scegliere o regalare per questa occasione davvero speciale.

Curiosità su San Valentino

Prima di capire su quale bottiglia puntare per una simile occasione, è necessario un excursus storico che ci porta agli antichi Romani e alle origini di questa festa che, in qualche modo, coinvolge la bevanda di Bacco.

Pare che San Valentino sia stato nominato protettore degli innamorati da Papa Gelasio I nel 496 d.C., come estremo tentativo di porre fine agli sfrenati riti pagani dedicati al dio della fertilità, Luperco. Nel corso di questi riti, celebrati il 15 febbraio e chiamati "lupercalia", donne e uomini nudi invadevano le strade di Roma con tanto di fruste con cui si colpivano vicendevolmente. Per contrastare questo tipo di riti, assolutamente contrari al concetto di amore cristiano, Gelasio I istituì, il giorno precedente, il 14 febbraio, tradizionalmente dedicato al martire Valentino, la “festa dell’amore”, celebrata con una santa messa e con un semplice brindisi da tutti gli innamorati.

Per quanto riguarda il Santo di nome Valentino, non si hanno molte informazioni. Pare comunque che Valentino sia morto martire nel 274, sempre a Roma, per aver celebrato un matrimonio tra una giovane cristiana, gravemente malata, e un legionario romano pagano. La cerimonia fu organizzata velocemente a causa delle precarie condizioni della sposa che morì, insieme allo sposo, al momento della benedizione.

La definitiva consacrazione di questa festa si deve allo scrittore Geoffrey Chaucer che, ne “Il Parlamento degli Uccelli” dedicato al matrimonio tra Anna di Boemia e Riccardo II di Inghilterra, associa più volte la figura di San Valentino a quella di Cupido. Da quel momento in poi il giorno di San Valentino è il giorno degli innamorati.

Vino e San Valentino

Il giorno di San Valentino va vissuto con la propria anima gemella, in un’atmosfera romantica, con una buona bottiglia di vino.

Se non hai organizzato una cena ma un semplice brindisi punta sul vino più festaiolo che ci sia, ovvero lo spumante, nello specifico delle bollicine nostrane capaci di scaldare i cuori degli innamorati.

Se, invece, hai scelto una romantica cenetta per festeggiare, allora l’occasione impone vini di alto spessore: scegliete vini corposi e dall’elevato grado alcolico per surriscaldare la serata, oltre ad etichette note e prestigiose per convincere il vostro partner di quanto sia unica e importante questa festa: dal profumo inteso di un Chianti a quello caldo e pieno di un Primitivo di Manduria, dalla prorompente struttura e personalità del Fiano di Avellino fino ai sapori avvolgenti del pluripremiato Beyond the Clouds.

Per gli immancabili cioccolatini dal potere afrodisiaco scegli un Recioto, uno dei pochi vini in grado di accompagnare questo dolce. A proposito di potere afrodisiaco, in tal senso sulle vostre tavole non può mancare il più afrodisiaco dei vini, un Pinot Noir dai sapori fruttati estremamente sensuali, seducenti ed accattivanti.

Noi di Wineshop.it ti consigliamo di puntare anche sull’effetto passionale e sentimentale di un vino rosato. Se poi la vostra anima gemella scoprisse che il Chiaretto servito a tavola è il prodotto dell’ingegno di un nobiluomo in onore della sua amata, la vostra serata assumerà interessanti tratti romantici…

Posted in: Consigli sul vino
  Loading...