Swipe to the right

​Abbinamento vino e Sacher Torte

By Luca Stroppa 27 dicembre 2018

Abbinamento Vino e Sacher Torte

Un doppio strato di pan di spagna al cioccolato ripieno di confettura all’albicocca, accompagnato da panna montata. Solo la descrizione fa venire l’acquolina in bocca, figuratevi il piacere di poter gustare la Sachertorte. Non sorprendiamoci allora che in Austria, dove è nata, sia il dolce per eccellenza; che la sua ricetta originale non sia mai stata resa nota e che, anzi, le due pasticcerie austriache più famose si contendano, a suon di battaglie legali, la proprietà di questo delizioso segreto. Per accompagnare questo dolce c’è l’imbarazzo della scelta: tè o caffè perché troppo asciutta dicono in molti; noi winelovers la torta Sacher la mangiamo con un buon bicchiere di vino.

Storia e Curiosità sulla Sacher

La Sachertorte nacque per caso nel lontano 1832. Poche ore prima di un banchetto organizzato dal conte Klemens von Metternich, lo chef di riferimento di corte fu colto da un piccolo malore che lo costrinse a letto. Il suo posto fu preso dal giovane aiutante Franz Sacher, impegnato per la prima volta nella preparazione di un pranzo istituzionale. Sacher, all’epoca sedicenne, stupì i commensali con una serie di piatti davvero gustosi, ma soprattutto con la torta finale, preparata velocemente, e mai pensata prima: la Sacher–torte, così chiamata in suo onore, ebbe un notevole successo, tanto che Klemens von Metternich, da quel momento in poi, impose di terminare ogni banchetto con questo delizioso dolce.

Sacher conservò gelosamente la ricetta della torta, guadagnandosi una fama e una notorietà eterna. Oggi quel segreto pare essere custodito da due famosissime pasticcerie austriache, tra le quali è scoppiata una vera e propria battaglia legale per rivendicare il possesso della ricetta base.

Pensate che per vendere questo dolce con questo nome è necessario possedere una licenza, concessa, attualmente, soltanto ad alcune pasticcerie e cafè austriaci. Al di fuori della terra d’origine, solo un negozio di Bolzano può vantare tale riconoscimento.

Come e quando la Sacher

Chiaro, non possediamo la ricetta originaria della torta Sacher ma non ditemi che un tentativo di imitazione non lo avete fatto anche voi. Del resto, ne vale proprio la pena.

Prepariamo il pan di spagna e spalmiamoci della marmellata all’albicocca e magari ricopriamo il tutto con una crema di cioccolato fondente. La vostra merenda o l’ultima portata del vostro pasto è pronta per essere gustata.

Con quale vino la torta Sacher

L’abbinamento di una torta a base di cioccolato e marmellata e vino richiede grande attenzione, tanto che per lungo tempo si è pensato che questo dolce, a causa del suo aroma, non potesse essere accompagnato dalla bevanda di Bacco. In realtà, non è così: un dolce può essere accompagnato da un vino dolce. Nel nostro caso, la torta sacher, dai sapori forti, va abbinata ad un vino persistente, un vino dai sapori fruttati intensi, in grado di non lasciarsi schiacciare dall’aroma del cioccolato. Un vino passito, il Fior d'Arancio Passito, ad esempio, presenta tutte queste caratteristiche. Allora perché non provarci? Il vostro palato vi ringrazierà.

  Loading...