Swipe to the right

​Perché le Bottiglie di Vino hanno il Fondo Concavo

By Luca Stroppa 05 agosto 2019

Perché le Bottiglie di Vino hanno il Fondo Concavo

Sicuramente ti sarai chiesto o ti avranno chiesto perché ogni bottiglia di vino presenta il fondo concavo, ovvero una rientranza curva più o meno accentuata. Del resto, non è detto che tutti conoscano le ragioni che si celano dietro questa particolare forma, anche perché sono diverse, non scontate, in continua evoluzione e davvero curiose. Noi di Wineshop.it abbiamo deciso di svelartele.

1. Inizialmente le bottiglie di vetro avevano tale concavità per una semplice questione di equilibrio. Le bottiglie di vetro prima di essere prodotte in maniera meccanica e industriale, venivano lavorate e create dai soffiatori di vetro con la tecnica della soffiatura a canna. Questa tecnica produceva delle bottiglie con fondo tondeggiate che rendeva impossibile l’equilibrio delle bottiglie stesse. La soluzione adottata dai lavoratori di vetro fu quella di spingere la protuberanza tonda all’interno della bottiglia, creando il fondo concavo che tutti conosciamo. In questo modo, le bottiglie potevano restare stabilmente su una superficie piana senza correre il rischio di cadere e frantumarsi.

2. Una volta affermatasi la produzione industriale su larga scala della bottiglia di vetro si decise di mantenere la forma concava, nel rispetto della tradizione, anche se qualche produttore optò per una base piatta, che considerava innovativa e sinonimo di distacco rispetto a forme di produzione “primitive”, salvo poi tornare sui propri passi. In molti si accorsero che, in realtà, quella particolare forma aveva una grande utilità, quella di permettere ai sedimenti insolubili presenti nel vino, prodotti naturalmente nel corso della fermentazione, di depositarsi sul fondo della bottiglia, evitando la loro dispersione. Prestando attenzione nel corso del servizio del vino o con l’utilizzo del decanter si poteva impedire a tali sedimenti di essere versati nel bicchiere, separandoli dal resto del contenuto. Da quel momento in poi, fu questa la ragione principale che convinse i produttori di bottiglie di vino di vetro ad adottare questa forma.

3. La forma del fondo delle bottiglie di vetro è stata e continua ad essere oggetto di numerosi studi ed esperimenti. Diversi produttori si sono chiesti se quella forma fosse realmente la migliore e la più funzionale, giungendo ad interessanti conclusioni. Si è infatti scoperto che il fondo concavo è indicato anche per vini spumanti e champagne, anche se questa tipologia di vini raccolgono i depositi sul collo della bottiglia, poi eliminati con l’estrazione del tappo a corona e la seguente sboccatura. Il fondo concavo dunque non è utilizzato per il deposito dei sedimenti ma per altri due motivi. In primo luogo, permette agli spumanti a contatto con il ghiaccio di raffreddarsi più velocemente perché garantisce una maggiore superficie di contatto tra bottiglia, e relativo contenuto, e ghiaccio stesso. In secondo luogo, tale forma permette una maggiore resistenza alla bottiglia sia nei confronti di urti esterni sia nei confronti della pressione dei gas interni che si possono disperdere su una superficie maggiore, anche negli interstizi inferiori del fondo.

4. Come se non bastasse il fondo concavo presenta un ulteriore vantaggio, oggi assai diffuso e conosciuto. La sua forma infatti favorisce un’impugnatura più funzionale nel servizio del vino. Prendendo il vino dal fondo, infilando il pollice nella concavità, si evita di riscaldare la bottiglia, mantenendola ad una corretta temperatura. E se dovete sciabolare, l’impugnatura sul fondo è indispensabile.

Posted in: Curiosità sul vino
  Loading...