Swipe to the right

​Abbinamento Vino e Parmigiana di Melanzane

By Luca Stroppa 04 aprile 2019

Abbinamento Vino e Parmigiana di Melanzane

È il piatto più conteso dello Stivale: Parma, Napoli e la Sicilia ne rivendicano la paternità, a suon di leggende e versioni più o meno accertate. Il dubbio rimane e neanche l’intervento dell’Accademia della Crusca sembra placare la controversia. Certo è che, una volta assaggiata, la Parmigiana di Melanzane mette d’accordo tutti, ma proprio tutti. Noi di Wineshop.it l’abbiamo preparata e gustata con un bicchiere di vino bianco.

Storia e Curiosità sulla Parmigiana di Melanzane

La Parmigiana di Melanzane o Melanzane alla Parmigiana è un piatto a base di melanzane con l’aggiunta di formaggio e passata di pomodoro. Una ricetta arcinota nel nostro Paese ma dalle origini assai misteriose. Le principali versioni sono tre, come le zone che ne rivendicano la paternità.

Il termine parmigiana sembrerebbe rimandare alla città emiliana di Parma e al suo famoso formaggio, uno degli ingredienti del nostro piatto. Ad avvalorare questa ipotesi c’è un’espressione, molto diffusa qualche secolo fa, ovvero “cucinare alla maniera dei Parmigiani”, con cui si indicava tutte quelle preparazioni che prevedevano l’utilizzo di vegetali disposti a strati. Tale espressione avrebbe origine proprio dalla modalità con cui si cucina e si continua a cucinare la parmigiana di melanzane. Anzi, in Emilia, per evitare ogni fraintendimento si parla appunto di "melanzane alla parmigiana".

I sostenitori dell’origine napoletana del piatto, invece, fanno riferimento a due dei più autorevoli ricettari del XVIII e del XIX secolo: ne “Il Cuoco Galante” di Vincenzo Corrado, uno dei cuochi delle più importanti famiglie appartenenti alla nobiltà partenopea, troviamo la prima testimonianza storica della parmigiana; mentre nella “Cusina casarinola co la lengua napoletana”, del famoso cuoco e letterato Ippolito Cavalcanti, la parmigiana di melanzane è indicata tra i piatti tipici della cucina napoletana.

Secondo i filo siciliani, la parola parmigiana deriverebbe dal termine dialettale “parmiciana” con cui si indica una persiana fatta di stecche di legno, la cui sovrapposizione ricorderebbe, metaforicamente, proprio quella delle melanzane alla parmigiana. Questa ipotesi può vantarsi del sostegno degli esperti dell’Accademia della Crusca e della storia della melanzana, giunta in Italia, per opera degli Arabi, attraverso la Sicilia. Per questo, nell’isola si parla di "parmigiana di melanzane" e non "melanzane alla parmigiana". La sua diffusione a Napoli sarebbe, invece, la naturale conseguenza del dominio partenopeo sull’Isola.

Per chi non vuole schierarsi, esiste pure una quarta versione che individua nella città di Napoli il punto di incontro di tradizioni e ricette provenienti da Parma e dalla Sicilia, due delle zone dove la casa regnate dei Borboni ebbe maggior influenza. In sostanza, il cucinare “alla maniera dei parmigiani” incontrò le melanzane provenienti dalla Sicilia per dare vita ad un piatto rielaborato dai cuochi napoletani alla corte dei Borboni.

Un bel casino, direte. Ma basta assaggiare il piatto per non avere dubbi: le melanzane alla parmigiana o la parmigiana di melanzane, che dir si voglia, sono buone, buone per tutti.

Come e Quando la Parmigiana di Melanzane

La Parmigiana di Melanzane è un piatto corposo che può essere servito come prima portata di un pasto completo o come piatto unico. È comunque un piatto semplice da preparare e che richiede pochi ingredienti, tipici della nostra cucina. Bastano delle melanzane, che poi andranno fritte, una passata di pomodori, del parmigiano grattugiato e la mozzarella ed il gioco è fatto. Aggiungete, inoltre, sale, pepe, olio e del basilico per darle ancora più vigore.

Vino e Parmigiana di Melanzane

La Parmigiana di Melanzane è un piatto saporito e ricco di personalità per cui va accompagnato con un vino di spessore. Noi di Wineshop.it non siamo andati sul banale e abbiamo stappato un grande vino bianco: un Gewürztraminer Kolbenhof, dal notevole e complesso bouquet di profumi, un vino potente, ricco ed intenso. Insomma, non un banale bianco, ma un vino regale, di sicuro impatto, capace di convivere con i sapori del nostro piatto.

  Loading...