Taurasi I Capitani 2012

Taurasi I Capitani 2012

Grande rosso ottenuto da uve selezionate del vitigno Aglianico Taurasi, complesso, etereo, con note di vaniglia e liquirizia su un fondo elegante di piccoli frutti di bosco - RECENSIONE
Cod. Prod. W927
4.00 su 5 in base a 1 valutazione del cliente

Disponibile

Prezzo di listino: € 24,73

Prezzo speciale:  22,26



Aggiungi alla Wishlist
Mandalo via email ad un amico

Descrizione prodotto

Dettagli

ProduttoreI Capitani
BioNo
TipoRossi
RegioneCampania
ZonaTaurasi
Denominazione-VitignoTaurasi D.O.C.G.
UvaggioAglianico Taurasi 100%
Annata2012
Gradazione14.5
BottigliaBordolese
Formato (cl)75
BicchiereBordeaux Grand Cru
Conosciuto anche come Il "Barolo del Sud", questo grande rosso è ottenuto in purezza da uve, in leggera surmaturazione, del vitigno Aglianico Taurasi, raccolte a mano in modo da selezionare i grappoli migliori. E' un vino complesso, etereo, con note di vaniglia e liquirizia su un fondo elegante di piccoli frutti di bosco. E' armonico, pieno ed asciutto, con retrogusto persistente ed intenso che ricorda la marasca e l'amarena. Il colore è rosso rubino con riflessi aranciati. Affinato in botti di rovere per 12-18 mesi.

Clicca qui per scaricare la recensione di Roberto Giuliani

Il produttore

L'azienda agricola della famiglia Cefalo "I Capitani" si trova da oltre cento anni a Torre le Nocelle, piccolo centro nel cuore dell'Irpinia. I terreni, un tempo riserva di caccia dei signori di Montemiletto, sono stati acquistati dalla famiglia Cefalo intorno al 1890. Situati in splendida posizione di fronte a Taurasi e sopra la valle del Calore erano candidati naturalmente alla viticultura. Ciriaco Cefalo, fondatore dell'azienda, trasformò i terreni incolti in vigneti. Nel 1920 i vigneti furono distrutti dalla filossera e vennero reimpiantati totalmente. Oggi l'azienda conto 12 ettari vitati ed una moderna cantina dove il nipote di Ciriaco, che ha lo stesso nome del nonno, porta avanti con bravura la tradizione famigliare.

L'abbinamento

Perfetto con la selvaggina, con gli arrosti di carne rossa ed i formaggi stagionati e piccanti.

Il servizio

Servire a 18-20 gradi centigradi in un calice di cristallo trasparente, liscio ed incolore, dopo aver lasciato ossigenare il vino per almeno mezzora.

La conservazione

E’ un vino adatto a lunghi invecchiamenti. Le bottiglie vanno conservate coricate orizzontalmente in una cantina fresca, umida e buia.

Recensioni

Gran vinoRecensito da Raffaele
Qualità
Nulla da eccepire, molto rotondo, pieno dal retrogusto persistente; un po amaroneggiante come stile e forse i puristi del taurasi più tradizionale storceranno un po il naso ma a me è piaciuto. (pubblicato il 22/11/2017)

Scrivi la tua recensione

La tua recensione: Taurasi I Capitani 2012

Come consideri questo prodotto? *

  1 stella 2 stelle 3 stelle 4 stelle 5 stelle
Qualità
Bicchiere Consigliato
Bordeaux Grand Cru
  Loading...